Progetti‎ > ‎

Progetto memoria

Progetto memoria

 Introduzione

Il progetto "Riappropriamoci della memoria: il martirio del nostro tempo da Auschwitz a Beslan" nasce dall’intuizione di aiutare gli studenti a riappropriarsi della consapevolezza di alcuni avvenimenti che hanno caratterizzato e caratterizzano, ancora oggi, la storia "del nostro tempo".

Il progetto, vuole sollecitare gli studenti a focalizzare fatti e percorsi che conducono l’uomo a oltrepassare qualsiasi dimensione dell’agire umano, scardinando i principi del rispetto dell’uomo e della vita. Dopo sessant’anni, l’accorato appello di Primo Levi a non dimenticare l’«orrore del XX secolo», perché non si ripeta il tentativo di distruggere l’identità di un popolo fino all’annientamento, è più che mai attuale.

Obiettivi: individuare le conseguenze della mancanza di rispetto per l’uomo e per la vita, testimoniate da documenti storici, cinematografici, autobiografici, artistici e letterari.

Finalità: creare un confronto proficuo sulla relazione con l’altro vista, a livello orizzontale nella dimensione costitutiva della persona e, a livello verticale, nella relazione con l’Altro al fine di evitare modalità di vita evasive, compensatorie e disumanizzanti.

Si tratta di recuperare l’imperativo morale che si impone alla coscienza di ogni essere umano, soprattutto ai nostri giorni in cui l’odio esplode in forme inedite (basti pensare l’orrore di Beslan) di violenza e alimenta il virus perverso del disprezzo razziale.

Destinatari: gli studenti delle classi quinte degli Istituti Superiori. Il progetto ha lo scopo, inoltre, di recuperare l’importanza della giornata della Memoria indetta dal M.P.I..

Una parte del progetto potrà essere utilizzata per una riflessione che accompagnerà l’intero Istituto, attraverso le classi direttamente coinvolte, nella preparazione della Pasqua della Scuola.

Tempi di lavoro: il progetto può essere sviluppato con una parte a carattere curricolare ed una extracurriculare. Ogni Istituto adeguerà i tempi di lavoro alle proprie esigenze didattiche.

Metodologia:

· lezioni frontali

· proiezione DIA e CD rom

· visione VHS

· consultazioni bibliografiche

· lettura di articoli tratti da giornali e riviste

· lettura dei testi:

1. P. Levi, Se questo è un uomo

2. A. Solženicyn, Una giornata di Ivan Denisovič3.

4. E. Hillesun, Diario e Lettere

Sono previste 4 lezioni di storia dell’architettura sui seguenti temi:

1. La struttura di Varsavia e Berlino prima della Seconda Guerra Mondiale

2. L’ubicazione dei campi di concentramento nelle città

3. L’architettura dei totalitarismi

4. La ricostruzione di Berlino e di Varsavia dopo la Seconda Guerra Mondiale

Gli studenti potranno realizzare dei plastici.

Discipline coinvolte: Religione – Lettere – Laboratorio di architettura (negli Istituti d’Arte e nei Licei Artistici) – Storia dell’Arte.

Il progetto prevede una visita ai luoghi della Memoria:

"Le visite ai luoghi creano esperienze speciali e opportunità di apprendimento diverse da quelle delle situazione di classe. (…) I luoghi autentici forniscono un’atmosfera unioca, che può suscitare un desiderio speciale di imparare e forti emozioni. (…) L’opportunità di studiare "artifacts" originali può stimolare l’interesse, la motivazione e l’apprendimento e può fornire un collegamento diretto e tangibile con le persone del passato che risulta difficile riprodurre nell’aula scolastica".

Polonia: il ghetto di Varsavia, Oswiečim (Auschwitz), – oppure – Germania: Berlino (con visita a Dachau).

I docenti coinvolti avranno cura di contattare la Direzione dei luoghi che si visiteranno per consentire l’approfondimento di quanto studiato durante l’elaborazione del progetto al fine di rendere più efficace l’intero lavoro.

Durante la visita sarà realizzato il materiale fotografico per la realizzazione di un "Diario di viaggio nel percorso di riappropriazione della memoria" che resterà in dotazione della biblioteca d’Istituto.

Il Direttore

Prof. Don Giuseppe Lombardo

Spese previste

· Acquisto cartelle e buste per i coristi 300 euro

· Acquisto partiture 150 euro

· Servizio pullmann per attività extra cittadine 1800 euro

· Acquisto percussioni 250 euro

· Acquisto lettore CD per uso corale 110 euro

· Eventuale organizzazione viaggio

                                   per le gare nazionali (da concordare con l’agenzia)